sabato, agosto 19, 2017

Papa Francesco: attentati in Spagna violenza cieca

Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

La Santa Sede ha pubblicato il messaggio di cordoglio del Santo Padre per le vittime dell’attentato terroristico di ieri a Barcellona. 

Il messaggio è stato inviato a Suo nome con un telegramma del cardinale Segretario di Stato, Pietro Parolin, all’Arcivescovo di Barcellona, cardinale Juan José Omella y Omella. Il messaggio del Pontefice è visibile sul sito vaticano

venerdì, agosto 18, 2017

Cassini verso il gran finale

Mancano circa quattro settimane al momento in cui, il 15 settembre 2017, la sonda della Nasa entrerà nell’atmosfera superiore di Saturno, per diventare poco dopo, come spiega una nota ufficiale dell’Agenzia spaziale statunitense “una scia fiammeggiante” nel suo cielo. Il video che pubblichiamo – cortesia Nasa – mostra alcune delle immagini prese da Cassini, e con una animazione in computer graphics spiega come completerà la propria missione.

La robotica che simula emozioni umane

Paolo Centofanti, direttore Fede Ragione

Attualmente nel mondo sono attivi diversi progetti di robot umanoidi che interagiscono con le persone simulando, attraverso algoritmi e micromeccanismi che controllano parti del loro volto artificiale, espressioni di allegria, rabbia, paura, sorpresa, tristezza. Tra questi possiamo citare i giapponesi Asuna, che riproduce il volto di una teenager di 15 anni, e Erica, che come l’italiano Face mostra invece le fattezze di una donna adulta.

Oppure l’analogo progetto giapponese e statunitense Sophia, – vedi l’immagine a fianco – di Hiroshi Ishiguro e Hanson Robotics …

giovedì, agosto 17, 2017

Nasa: cinque anni di Curiosity

Paolo Centofanti, direttore SRM

L’Agenzia spaziale statunitense ha festeggiato il quinquennio del rover che sta esplorando il Pianeta Rosso, rover originariamente progettato per una missione di circa 680 giorni. 

Lo ha celebrato pubblicando online un video in time lapse - visualizzabile in questo articolo SRM - realizzato dal Jet Propulsion Laboratory, che in 5 minuti ripropone i momenti più importanti del viaggio di Curiosity sul suolo marziano fino ad oggi.

mercoledì, agosto 16, 2017

Papa Francesco: la fede è speranza e trasforma l'impossibile in miracolo

Paolo Centofanti direttore SRM

Il Santo Padre, nell'Angelus di oggi martedì 15 agosto 2017, ha spiegato ai fedeli il profondo significato del brano del Vangelo odierno, che nella solennità dell’Assunzione miracolosa in cielo della Beata Vergine Maria, ci parla di altri due miracoli:  le gravidanze della Vergine Maria, che porterà al mondo Gesù, e della sua parente Elisabetta, che darà alla luce Giovanni detto il Battista. Due gravidanze prodigiose, spiega il Pontefice, che hanno cambiato il mondo e la storia.

"Il Vangelo - spiega infatti Papa Francesco - ci presenta la giovane di Nazaret che, ricevuto l’annuncio dell’Angelo, parte in fretta per stare vicino a Elisabetta, negli ultimi mesi della sua prodigiosa gravidanza." Elisabetta infatti non avrebbe potuto avere figli, perché sterile e ormai anziana. Almeno fino al momento in cui suo marito Zaccaria ebbe la visione dell'arcangelo Gabriele che gli annunciava la nascita di un figlio.

martedì, agosto 15, 2017

Face al Festival della robotica di Pisa

Un robot umanoide che mima espressioni del volto e simula emozioni, interagendo con gli esseri umani. Questa è Face, acronimo che spiega la principale caratteristica funzionale dell’automa: Facial Automation for Conveying Emotion – Automazione Facciale per Trasmettere Emozione.

lunedì, agosto 14, 2017

Papa Francesco: non sperate in oroscopi e cartomanti

L'articolo SRM, centrato maggiormente sul modo in cui il Santo Padre ha più volte spiegato l'incompatibilità della fede con oroscopi e "magie"

Nel proprio Magistero il Santo Padre ha più volte ammonito i credenti a non rifugiarsi in comode e illusorie superstizioni o ideologie, perché la propria fede non è abbastanza forte, non si capisce realmente cos’è la religione cristiana e qual’è l’aiuto di Dio, e ci si illude di poter evitare le inevitabili difficoltà della vita, anziché sperare e adoperarsi per avere la forza di affrontarle e superarle.

Ammonendo anche dal rifugiarsi, per cercare di prevedere e gestire il futuro, nella superstizione, come per chi spera in magie e cartomanti; o nella pseudo scienza, come accade per coloro che consultano ad esempio gli oroscopi e sperano di trovarvi guida e risposte. Papa Francesco lo ha ricordato anche oggi, nell’Angelus della mattina di domenica 13 agosto 2017 in Piazza San Pietro – vedi pure un articolo di approfondimento su Fede e Ragione – .

domenica, agosto 13, 2017

Papa Francesco: Non c’è salvezza nella magia o negli oroscopi

Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Papa Francesco nell’Angelus di oggi, domenica 13 agosto 2017, è tornato a parlare della fede come guida delle nostre vite, e della necessità che sia più forte di ideologie, mode mediatiche o pseudo scienze. 

Lo ha fatto con riferimento al brano del Vangelo di oggi – Mt 14,22-33 – che racconta ciò che accade quando, dopo una notte di preghiera al lago di Galilea, Gesù cammina sulle acque verso la barca dove si trovano i suoi discepoli, spaventati sia dal forte vento, che da Gesù stesso: non riconoscendolo, pensano sia uno spettro.

sabato, agosto 12, 2017

Evoluzione: Thompson, l’antagonista di Darwin

Evoluzione come frutto delle Leggi Matematiche che regolano la Natura 
Paolo Centofanti, direttore SRM

Nel 1917 usciva in Gran Bretagna il libro On Growth and Form – tradotto in Italia con il titolo Crescita e Forma – che definiva una sorta di teoria evolutiva frutto dell’unione tra arte, scienza e matematica. Opera del biologo, matematico e studioso scozzese D’Arcy Wentworth Thompson, questo volume di poco più di 790 pagine, di cui quest’anno ricorre il centenario, era pubblicato da Cambridge University Press.

Thompson presentava anche un nuovo approccio all’evoluzione, sottolineando l’importanza della matematica e della geometria nel definire e regolare le forme dei viventi, e quindi anche i loro eventuali cambiamenti evolutivi. Approccio alternativo e distante da quello scientificamente e culturalmente predominante del naturalista britannico Charles Robert Darwin, formulato oltre sessanta anni prima – nel 1859 – nel libro L’origine delle specie.

venerdì, agosto 11, 2017

Schiaparelli e il telescopio con cui studiò Marte

Era il 1860, quando Giovanni Virginio Schiaparelli tornava in Italia e veniva nominato secondo astronomo dell'Osservatorio Astronomico di Brera, a Milano. Dopo la laurea in ingegneria nel 1854, aveva trascorso diversi anni all'estero, prima  all'Osservatorio di Berlino, poi all'Osservatorio Imperiale russo di Pulkovo, San Pietroburgo, per studiare e perfezionarsi in astronomia, la sua vera passione scientifica.

Passione che lo portò, a soli due anni dalla nomina all'Osservatorio di Brera, a diventarne anche direttore. Quindici anni dopo, nel 1877, dopo essersi occupato di meteore e comete - attività che lo portò a pubblicare nel 1867 Note e riflessioni intorno alla teoria astronomica delle stelle cadenti - cominciava le proprie ricerche sul pianeta Marte, di cui individuerà e studierà i famosi canali e - che portarono pubblico e scienziati a credere che sul pianeta vi fosse acqua e vita - e le loro origini.

Nature: immoralità, ateismo e religione

L'approfondimento anticipato tra le notizie della settimana

Paolo Centofanti, direttore SRM

Anche tra le persone atee o non credenti esiste un pregiudizio culturale paradossale, per il quale si pensa che chi si rende colpevole di gravi azioni immorali, come omicidi, è più probabile che sia un ateo, anziché un credente o una persona che abbia una qualche forma di religiosità. 

La religione sarebbe quindi vista come una sorta di garanzia etica e morale: chi ha fede sarebbe necessariamente meno propenso a compiere gesti estremamente gravi e moralmente condannabili.

giovedì, agosto 10, 2017

Tonelli: cercare mondi nell’Universo

Paolo Centofanti, direttore SRM

Cercare le origini e le basi della fisica e della vita, del mondo in cui viviamo, è una delle attività più complesse e affascinanti della scienza, difficilmente destinata ad un definitivo successo in questi prossimi anni, a causa degli strumenti tecnici limitati, per quanto avanzati, di cui oggi disponiamo, e di una comprensione ancora limita delle leggi che regolano il cosmo e il nostro stesso pianeta e sistema solare.

Attività che colpisce anche l’interesse dei giornalisti, dei mezzi di comunicazione, del cinema e del grande pubblico. Soprattutto quando si prospetta ad esempio la possibilità di individuare pianeti potenzialmente adatti ad ospitare forme di vita extraterrestre. Ne parla il nuovo libro del fisico Guido Tonelli,  Cercare Mondi, Esplorazioni avventurose ai confini dell’Universo, pubblicato nel 2017 da Rizzoli nella collana Saggi italiani.

mercoledì, agosto 09, 2017

Scienza: alcune notizie della settimana

Riprendiamo una consuetudine che avevamo qualche tempo fa, parlando brevemente di alcune delle principali novità, approfondendole successivamente quando di particolare interesse. Tra le prime notizie, di interesse certamente la ricerca pubblicata sul Journal of Alzheimer Disease, sviluppata confrontando immagini cerebrali di uomini e donne, realizzate tramite la tecnica di tomografia SPECT, ad emissione di singolo fotone.

Ne è emerso che il cervello delle donne è maggiormente attivo di quello degli uomini, e che le donne sono dotate di maggior empatia e intelligenza emotiva, e di maggior autocontrollo. Altro interessante studio, approfondito domani da Paolo Centofanti, direttore SRM, mostra invece come anche tra gli atei persista uno stereotipo per cui chi compie azioni estremamente immorali, come stragi, omicidi seriali, etc., è più probabile che sia ateo, anziché un credente o comunque una persona con una qualche forma di religiosità.

martedì, agosto 08, 2017

Embrioni umani modificati geneticamente: le questioni etiche

Paolo Centofanti, direttore SRM

L’annuncio dato in questi giorni negli Stati Uniti su sperimentazioni a fini terapeutici effettuate  modificando Dna umano con la tecnica CRISPR, da una parte ha un grande peso medico e scientifico, dall’altra sta sollevando legittimi dubbi e obiezioni di tipo etico. 

La sperimentazione è stata condotta da una equipe di ricercatori dell’Oregon Health and Science University di Portland, guidata dall’embriologo Shoukhrat Mitalipov.

lunedì, agosto 07, 2017

Scienza: sotto i nostri piedi

Si parla di terremoti,  in questo libro di Alessandro Amato, sismologo dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia – Ingv. Pubblicato nel 2016 da Codice Edizioni con il titolo Sotto i nostri piedi, storie di terremoti, scienziati e ciarlatani, Isbn 978887578572, il volume racconta la sismologia, e i tentativi fatti nella storia dell’uomo, dall’antica Grecia ad oggi per capire gli eventi sismici, dare loro una spiegazione, cercare di prevederli.

Proprio la previsione dei terremoti è uno dei punti più rilevanti, controversi e in certi casi persino folkloristici, dal momento che “dopo ogni terremoto c’è sempre qualcuno che lo aveva previsto: i Maya, la zia Santuzza, il cane del vicino”. Previsioni che spesso hanno poco o nulla a che fare con la vera scienza, e che in molti casi generano anche una grande quantità di fake news, spesso dopo un sisma dagli effetti particolarmente tragici.

venerdì, agosto 04, 2017

Sky, accordo mancato con i sindacati

Non siamo purtroppo arrivati ad un accordo al Ministero del Lavoro, dove siamo rimasti fino alla mezzanotte, tra tentativi di accordo e, quando è saltato, il verbale riepilogativo

Sky, accordo mancato con i sindacati
Paolo Centofanti, direttore SRM

L’incontro di mercoledì 2 agosto 2017 al Ministero del Lavoro, non ha portato agli esiti sperati. Era l’ultimo degli incontri previsti dalla procedura di licenziamenti avviata da Sky. Il punto in maggior discussione era la necessità, dichiarata dall’azienda, di poter licenziare il personale che non si dichiari disponibile ad essere trasferito a Milano, o ad essere ricollocato a Roma in altre attività o in società esterne, o ad accettare l’esodo incentivato.

lunedì, luglio 10, 2017

Nuova udienza giovedì per valutare le cure sperimentali per il piccolo Charlie

Sarà necessario aspettare fino a giovedì 13 luglio per sapere la decisione dell’Alta Corte britannica sul caso che sta scuotendo il mondo. "Esaminerò il caso giovedì di questa settimana e potrei essere in grado di risolverlo. Oppure no", così ha dichiarato il giudice Nicholas Francis, che si è occupato in questi mesi della vicenda giudiziaria del piccolo Charlie.

Proprio tale continuità è stata al centro di una delle obiezioni avanzate dai genitori del bimbo, Chris Gard e Connie Yates, che in udienza hanno chiesto la possibilità di portare il proprio figlio all'estero, per poterlo sottoporre a terapie sperimentali. A fronte anche di altri casi di bambini che hanno avuto notevoli recuperi, fino ad avere in certi casi persino una vita normale o comunque non assistita ad esempio da macchinari.

domenica, luglio 09, 2017

Charlie Gard: nuova udienza giovedì

Charlie Gard: nuova udienza giovedì 13 luglio, i genitori, Connie Yates e Chris Gard, potranno portare le informazioni sulla nuova cura sperimentale, che sembra possa realmente funzionare e avere notevoli effetti positivi sulla salute del bimbo britannico
Preghiamo e speriamo

sabato, luglio 08, 2017

Charlie: per l’ospedale di Londra giusto tentare la cura

Il Great Ormond Street Hospital ha ricevuto e esaminato il protocollo di cure sperimentali elaborato dall’equipe internazionale coordinata dal Bambin Gesù. Ha quindi deciso chiedere all’Alta Corte di Giustizia una nuova udienza, che avrà luogo lunedì 10 luglio 2017, e di riesaminare quindi il caso del piccolo Charlie Gard, “alla luce delle richieste relative a possibili altri trattamenti”.

“Siamo molto soddisfatti – ha commentato Connie Yates, madre del bimbo britannico – fiduciosi che Charlie possa avere la sua chance ora”. Arriva quindi, per Charlie Gard e per i suoi genitori, una nuova possibilità di sbloccare la drammatica situazione. Mentre La Santa Sede, stando ad indiscrezioni riportare dal quotidiano britannico The Sun, sarebbe arrivata alla decisione di dare al bimbo britannico la cittadinanza dello Stato Vaticano.

venerdì, luglio 07, 2017

Charlie Gard, nuovo appello alle autorità britanniche

Connie Yates, mamma del bimbo britannico, parlando al telefono con il presidente dell’associazione Mitocon, che si occupa di malattie mitocondriali, si è giustamente dichiarata molto preoccupata e spaventata dall’ipotesi che, nonostante gli appelli e la mobilitazione internazionale, i medici potrebbero teoricamente staccare a breve i macchinari che tengono in vita suo figlio.

Questo mentre sembra possano esserci invece buone possibilità di evitarlo, ad esempio trasferendo il piccolo Charlie in Italia, a Roma, nell’Ospedale Bambin Gesù, che aveva dichiarato la propria disponibilità a aiutare lui e la sua famiglia.

Navarro Valls: un giornalista al servizio della Chiesa

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Nato a Cartagena, in Spagna, il 16 novembre del 1936, da Joaquín, importante avvocato spagnolo, e da Conchita, è stato direttore della Sala Stampa della Santa Sede dal 1984 al 2006, sotto il pontificato di Papa Giovanni Paolo II, di cui per oltre 20 anni è stato collaboratore e amico. 

Di lui si ricorda un momento umanamente toccante, significativo nel rapporto di collaborazione tra questi due grandi comunicatori, quando si commosse alla domanda su come vivesse i giorni e le ore finali del pontefice.

giovedì, luglio 06, 2017

Il Cardinale Parolin: cercheremo di risolvere ostacoli per trasferire Charlie

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Così il Segretario di Stato della Santa Sede, parlando delle obiezioni giuridiche mosse dai medici e dai responsabili del Great Ormond Street Hospital di Londra. I sanitari purtroppo si oppongono infatti all’ipotesi che il piccolo Gard, affetto da una sindrome da deplezione del Dna mitocondriale, una rara malattia genetica, venga trasferito e assistito all’ospedale Bambin Gesù di Roma, evitando così anche il previsto distacco dei macchinari che lo tengono in vita.

Richiesta preceduta la scorsa settimana anche da un tweet sul suo account Twitter ufficiale Pontifex, in cui il Santo Padre chiede di “Difendere la vita umana, soprattutto quando é ferita dalla malattia”, perché “é un impegno d’amore che Dio affida ad ogni uomo”. Sulla vicenda c’era stato in questi giorni anche un appello del nuovo presidente della Pontificia Accademia per la Vita, Monsignor Vincenzo Paglia.

mercoledì, luglio 05, 2017

Scienza e psicologia: gli atei più dogmatici di chi ha fede

Paolo Centofanti, direttore SRM

Lo rivela un recente studio realizzato da Filip Uzarevic e Vassilis Saroglou, ricercatori dell’Università Cattolica di Lovanio, Belgio, e da Magali Clobert, ricercatrice della Stanford University, Stati Uniti. 

La ricerca ha analizzato e confrontato gruppi di non credenti e di cristiani, complessivamente 788 persone, in tre paesi di cultura laica: Gran Bretagna, Spagna e Francia. Lo studio è stata pubblicato in peer review il 27 aprile 2017 sulla rivista di psicologia Personality and Individual Differences – Personalità e Differenze Individuali.

L’articolo, dal titolo Are atheists undogmatic ? – Gli atei sono non dogmatici ? spiega come, con risultati sostanzialmente omologhi in tutti e tre i paesi, si smentiscano parzialmente alcuni stereotipi culturali e aspettative legati alla fede e all’ateismo o all’agnosticismo.

martedì, luglio 04, 2017

SRM e Fede e Ragione, quali connessioni

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Per evitare e smentire alcuni equivoci comunicativi che stavano circolando in rete, abbiamo deciso di precisare che né SRM, né Fede e Ragione, al momento oltre tutto Progetto del tutto autonomo, hanno connessioni o collegamenti di alcun tipo con la Facoltà di Bioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, né direttamente, né indirettamente.

SRM è infatti un progetto in partnership con l’Istituto Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, e non con la Facoltà di Bioetica, mentre per il progetto Fede e Ragione attualmente non abbiamo nemmeno definito, né in previsione a breve alcuna partnership con tale università o sue emanazioni o istituti o facoltà.

La linea editoriale e culturale di Fede e Ragione, come in parte più limitata avviene già per SRM occupandosi di fede e scienza, prevede comunque di trattare questioni etiche e bioetiche, informando e in alcuni casi analizzando in forma critica su questioni bioetiche e casi bioetici, in particolare quando abbiano rilevanza mediatica, coerentemente con quelli che sono appunto gli obiettivi dei Progetti. Immagine, cortesia NASA Space Hubble: I pilastri della creazione.

In Turchia non si insegnerà più l’evoluzione al liceo

Lo riferisce il quotidiano turco Hurriyet, specificando che per il ministero dell’Educazione turco la teoria evolutiva di Charles Darwin è “controversa”, e per tale ragione dall’anno scolastico 2019 – 2020 sarà quindi esclusa dai programmi previsti per l’insegnamento della biologia alle scuole superiori, rimandandone lo studio a percorsi universitari.

Una decisione autorizzata direttamente dal presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan, e analoga a quanto era stato già deciso tempo fa dalle autorità scolastiche dell’Arabia Saudita. È stato Alpaslan Durmus, tra i responsabili del ministero dell’educazione, ad annunciare ufficialmente questa novità didattica, nel corso di un seminario svoltosi recentemente ad Ankara, la capitale turca.

lunedì, luglio 03, 2017

Addio a Paolo Villaggio: aveva fatto ridere e riflettere con il mondo del lavoro

Di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Il grande comico genovese, autore e volto del professor Kranz, di Giandomenico Fracchia e del ragionier Ugo Fantozzi, è morto a Roma sabato 3 luglio 2017, aveva 85 anni. Nato a Genova il 30 dicembre del 1932, era stato un grande amico del cantautore genovese Fabrizio De Andrè. Per lui negli anni sessanta aveva anche scritto le canzoni Il fannullone, probabilmente ispirata agli anni della loro giovinezza, e Carlo Martello ritorna dalla battaglia di Poitiers.

Aveva iniziato a Genova negli anni cinquanta come autore e presentatore di monologhi, quelli che allora si chiamavano sketch, per la compagnia goliardica Mario Baistrocchi, con cui aveva lavorato fino alla metà degli anni sessanta.

Fede e Ragione e SRM, quali collegamenti

Di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Ci troviamo nella necessità di smentire alcuni equivoci comunicativi che stavano circolando in rete, e che vorremmo evitare. Precisando quindi che né Fede e Ragione, né SRM, sono connessi o collegati in alcun modo alla Facoltà di Bioetica dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum – UPRA, né in modi diretti, né in modi indiretti.

Il particolare il progetto Fede e Ragione attualmente è un Progetto del tutto autonomo, e non ha né prevede di definire nel breve periodo collaborazioni o partnership con l’università Regina Apostolorum, né con sue eventuali facoltà, istituti, o emanazioni di qualsiasi tipo. Mentre SRM, attualmente, è un progetto in partnership con l’Istituto Scienza e Fede dell’Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, e non ha alcun legame o relazione con con la Facoltà di Bioetica.

domenica, luglio 02, 2017

Il Santo Padre sul caso del piccolo Charlie Gard

Papa Francesco poco fa, attraverso un comunicato della Sala Stampa Vaticana: "Rispettare il desiderio dei genitori di accompagnare e curare fino alla fine il piccolo Charlie"
Eviteremmo di commentare le polemiche pubblicate su web e social network da parte di alcuni che volevano attaccare il Papa perchè "non si pronunciava", come se un suo tweet, le dichiarazioni del presidente della Pontificia Accademia per la Vita e della Conferenza Episcopale Inglese, gli articoli sull'Osservatore Romano e sulla Radio Vaticana fossero "silenzio sulla vicenda" ...

sabato, luglio 01, 2017

SRM e Fede Ragione: no collegamenti Bioetica UPRA

A scanso di equivoci, preciso che né SRM, né soprattutto Fede e Ragione, al momento Progetto del tutto autonomo, hanno nulla a che vedere con la Facoltà di Bioetica dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, né direttamente né indirettamente.

SRM è un progetto in partnership con l'Istituto Scienza e Fede dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, mentre Fede e Ragione attualmente non ha alcuna partnership definita con tale università o sue emanazioni o istituti

Fede e Ragione, in maniera più approfondita di SRM, si occuperà comunque anche di bioetica e questioni etiche e bioetiche

Paolo Centofanti, direttore SRM, direttore Fede e Ragione

venerdì, giugno 30, 2017

Sensibilità verso gli animali, mentre ci si dimentica dei bambini

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Purtroppo è vero: sui social e sul web c'è chi si mobilita per salvare cani, orsi, giraffe e altre specie, con particolare ovvia enfasi quando sono dei cuccioli a rischiare la vita per ragioni sperimentali, decisioni della publica autorità, o per ragioni di salute.

Una sensibilità encomiabile, che dovrebbe dimostrare giustamente l'animo gentile e l'attenzione alle sofferenze altrui, in questo caso verso gli animali, di chi si adopera e lotta per difenderli da maltrattamenti e altre cause di sofferenza. Dovrebbe perché non sempre avviene lo stesso quando a soffrire o a rischiare di morire sono esseri umani.

giovedì, giugno 29, 2017

Papa Francesco: persona e lavoro, un monito alle aziende e ai sindacati

Il Santo Padre, rivolgendosi ai partecipanti al Congresso della Cisl, e globalmente a tutte i rappresentanti e operatori sindacali, ha voluto ricordare la necessità di mettere l'uomo al centro del lavoro, e ha spiegato come sia necessario seguire questa linea guida nello svolgere attività sindacale, per proteggere realmente il lavoro, i lavoratori e le loro famiglie. Ne parliamo più approfonditamente domani su queste pagine, con un editoriale di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione.

"Avete scelto un motto molto bello per questo Congresso: Per la persona, per il lavoro - ha infatti affermato il Pontefice - Persona e lavoro sono due parole che possono e devono stare insieme. Perché se pensiamo e diciamo il lavoro senza la persona, il lavoro finisce per diventare qualcosa di disumano, che dimenticando le persone dimentica e smarrisce sé stesso. Ma se pensiamo la persona senza lavoro, diciamo qualcosa di parziale, di incompleto, perché la persona si realizza in pienezza quando diventa lavoratore, lavoratrice; perché l’individuo si fa persona quando si apre agli altri, alla vita sociale, quando fiorisce nel lavoro".

mercoledì, giugno 28, 2017

Fake News e Lavoro: arrivare a Sentenza non vuol dire rinunciare

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Un ricorso in Tribunale non è mai per un dipendente una scelta semplice, né qualcosa da intraprendere a cuor leggero: sancisce la involontaria rottura di uno sperato equilibrio con l’azienda; è vissuto spesso come un fallimento personale e professionale; comporta oneri economici e di tempo notevoli, stress, ansia e paure per le possibili decisioni e valutazioni dei Giudici; la triste consapevolezza che inizia una nuova forma di relazione con l’azienda, che probabilmente non potrà che essere, anche in futuro, conflittuale.

Proprio per tali ragioni, solitamente un dipendente difficilmente arriva a contenziosi con la propria azienda, anche quando ha forti ragioni dalla propria parte. A meno che ovviamente non sia stato licenziato, o sia sul punto di esserlo: in tal caso l’azione legale è parte di una lotta per recuperare o conservare il proprio lavoro. Soprattutto in Italia, dove trovare un altro posto di lavoro, soprattutto per chi supera i quarant’anni, è una chimera.

Per le aziende invece le cause di lavoro sono una attività burocratica, un evento come un altro, che in imprese che gestiscono dipendenti e collaboratori come numeri, diventano solo un ulteriore numero: processo o processi da gestire, dal punto di vista giuridico e procedurale, che per una grande azienda portano pure a perdite economiche minime. Nel caso poi in cui ci si voglia liberare di uno o più dipendenti, sono spesso viste come un momento necessario per arrivare a tale obiettivo.

martedì, giugno 27, 2017

Lavoro: perché una Sentenza non vuol dire rinuncia

Di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Una delle fake news, o bufale, che gira molto sulle dinamiche relazionali e legali tra azienda e dipendenti, è quella per cui spesso si sente dire che quella certa società, trovandosi in un contenzioso legale formalizzato in Tribunale con uno o più propri dipendenti, abbia preferito rinunciare a far valere le proprie ragioni – e il Giudizio si sia concluso perciò favorevolmente per il dipendente o i dipendenti stessi. Una sorta di “grazia”, per presunta liberalità aziendale, che per qualche strana ragione beneficia il dipendente interessato, garantendogli la vittoria.

In realtà, si tratta di una “bufala giuridica”, potremmo dire, o anche giornalistica. Se non di un vero e proprio ossimoro. A parte comunque la rarità di casi del genere, ovvero di reali rinunce aziendali a contenziosi del lavoro in essere, è naturale pure chiedersi perché una azienda dovrebbe essere così disponibile, quando quasi certamente il contenzioso legale deriva da una sua precedente non disponibilità, per usare un eufemismo.

lunedì, giugno 26, 2017

Fabiola Gianotti: il Cern modello organizzativo e di ricerca

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Il direttore generale di quello che è attualmente il più grande laboratorio di studi sulla fisica delle particelle, ha recentemente spiegato come il Consiglio Europeo per la ricerca nucleare – Conseil européen pour la recherche nucléaire, sia un centro di eccellenza non solo per le ricerche teoriche e sperimentali che vi si svolgono, ma anche per il modo in cui è definita e operano realmente la sua struttura organizzativa e i suoi dipendenti e collaboratori.

Al punto da essere studiato e auspicato come modello organizzativo. 

domenica, giugno 25, 2017

I Lincei, tra scienze naturali e scienze morali

Così potremmo sintetizzare il senso del discorso ufficiale del presidente dell’Accademia, Alberto Quadrio Curzio, durante l’Adunanza Solenne che ha concluso il 414mo Anno Accademico dell’istituzione culturale, nella mattina di giovedì 15 giugno 2017. L’evento ha avuto luogo a Roma nella sede dei Lincei, alla presenza del Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, e ha visto l’intervento anche del socio e docente universitario Giuseppe Galasso.

“I Lincei – ha infatti affermato Alberto Quadrio Curzio – respirano con due polmoni, quello delle scienze naturali e quello delle scienze morali”

venerdì, giugno 23, 2017

Papa Francesco: università come luoghi di dialogo e di incontro

Così il Santo Padre nel telegramma di saluto inviato ai partecipanti al XIV Simposio internazionale dei docenti universitari, che si svolge da giovedì 22 a sabato 24 giugno 2017 presso la Pontificia Università Lateranense. Papa Francesco ha invitato a “Riflettere sul fondamentale ruolo della istituzione accademica nell’educazione umana e culturale delle giovani generazioni, in un ambito sociale profondamente trasformato”.

giovedì, giugno 22, 2017

L’economista von Braun nuovo presidente della Pontificia Accademia delle Scienze

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Direttore del Centro di Ricerca per lo Sviluppo e Professore di Economia e Innovazione Tecnologica presso l’Università di Bonn, lo studioso succede al microbiologo svizzero Werner Arber. Premio Nobel per la medicina nel 1978, Arber aveva presieduto l’Accademia Pontificia delle Scienze dal 2010 ad oggi. 

Nato il 10 luglio del 1950 a Brakel, in Germania Joachim von Braun si è laureato in Scienze Agrarie all’Università di Bonn, e ha ottenuto un Ph.D, Dottorato di Ricerca.

Accademico Pontificio dal 2012, la sua nomina a capo dell’istituzione Vaticana è stata annunciata ieri dal bollettino della Sala Stampa della Santa Sede.

mercoledì, giugno 21, 2017

Stephen Hawking: tornare sulla Luna per il futuro dell’umanità

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Il grande astrofisico britannico, parlando allo Starmus Festival   a Trondheim, in Norvegia, è tornato a parlare su quelle che tra qualche decennio potrebbero essere le sorti della Terra, dei suoi abitanti, e su come cambiarle, dandoci nuovi obiettivi comuni e nuovi luoghi dove vivere, dal momento che sul nostro pianeta stiamo esaurendo spazio e risorse.

Stephen Hawking, che non è nuovo ad una visione che alcuni definiscono pessimistica, e che noi consideriamo se mai realistica, ha invitato le nazioni che hanno un ruolo di leader nella scienza o in ambiti tecnologici o economici, a dare nuovo impulso all’esplorazione spaziale e alla prossima colonizzazione di corpi celesti, come la Luna o il pianeta Marte.

lunedì, giugno 19, 2017

Nasa: 219 nuovi pianeti, 10 sono simili alla Terra

Nel pomeriggio di oggi, coerentemente con quanto anticipato al pubblico e alla stampa, è arrivato l’annuncio ufficiale delle importanti scoperte realizzate dall’Agenzia Spaziale Americana e in particolare dal gruppo di ricerca che lavora sul telescopio spaziale Kepler. Scoperte importanti per l’astronomia e per la ricerca di vita su altri pianeti, e che pongono nuove basi per i futuri studi in quest’ambito, tra astrofisica e esobiologia.

domenica, giugno 18, 2017

Scienza: domani la Nasa svela una importante scoperta

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

L’Agenzia Spaziale Statunitense lunedì 19 giugno 2017 terrà infatti, nell’ambito della Kepler Science Conference, un evento per la stampa alle ore 11.00 AM EDT. Nel briefing la NASA farà un importante annuncio, anticipato in questi giorni sul proprio sito web, svelando il nome del pianeta ultimamente individuato, grazie alla missione Kepler, come il più probabilmente adatto ad ospitare forme di vita.

sabato, giugno 17, 2017

Giovanni Bignami: perché i marziani siamo noi

La possibilità dell’esistenza di forme di vita su altri pianeti è una delle questioni al centro delle riflessioni di fisici, biologi, intellettuali e studiosi di varie discipline. Non solo per capire dove possa trovarsi nell’universo, oltre che sul nostro pianeta, ma anche per comprendere come e perché la vita possa avere origine e svilupparsi.

Chiedendosi pure, come fa Stephen Hawking, invitando a riflettere, se veramente sia auspicabile trovare o essere trovati da esseri alieni. Ne parla il libro I marziani siamo noi. Un filo rosso dal Big Bang alla vita, del fisico e divulgatore Giovanni Bignami, scomparso recentemente a causa di un malore improvviso, mentre si trovava a Madrid per ragioni di lavoro.

giovedì, giugno 15, 2017

Papa Francesco: il buon imprenditore non è uno speculatore

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Torniamo a parlare del modo in cui il Santo Padre vede l'economia, l'imprenditoria e il lavoro, battendosi contro una loro concezione che sembra prendere sempre più spazio: utilitaristica, non etica e non responsabile. 

Solo commerciale, potremmo dire, cercando di ottenere il maggior profitto possibile, a prescindere dalle possibili conseguenze per i lavoratori, le loro famiglie, le società e l'ambiente in cui si opera.

martedì, giugno 13, 2017

Papa Francesco: imprenditori, non speculatori

Di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Papa Francesco nel proprio viaggio a Genova ha continuato nella propria lotta contro una concezione materialistica e commerciale dell’economia, dell’imprenditoria e del lavoro. Ricordandoci così le caratteristiche che deve avere un vero e buon imprenditore,  una figura che per il Santo Padre è necessaria alla società e all’economia quanto lo sono i lavoratori.

Differenziando però i veri imprenditori da coloro che ha invece definito come meri speculatori: abituati a sfruttare e spesso predare l’economia e i lavoratori, con manovre finanziarie e di altro genere, oppure non rispettando persino leggi e regole che disciplinano i mercati nazionali o internazionali, e il mondo del lavoro.

Lincei: le prospettive della chimica organica

Questo il tema di un convegno in ricordo dei soci lincei Alessandro Ballio, Gian Paolo Chiusoli e Giorgio Modena.

Promosso dall’Accademia Nazionale dei Lincei con il contributo della Fondazione Guido Donegani, l’evento si è svolto a Roma il 26 maggio scorso, nella sede di Palazzo Corsini.

Con l’obiettivo di “valorizzare gli importanti contributi alle linee di sviluppo della moderna chimica organica” dei tre soci lincei citati.

lunedì, giugno 12, 2017

Piero Angela: la velocità della luce e i vaccini non si decidono a maggioranza

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Così potremmo sintetizzare l’intervento del più conosciuto e autorevole divulgatore scientifico italiano, ospite del programma di Rai3 In Mezz’Ora con il medico immunologo Roberto Burioni, del libro Il vaccino non è un’opinione. Proprio i vaccini erano il tema, attuale e per alcuni controverso, della puntata odierna.

“Fidatevi della scienza”, ha esortato Angela, spiegando come e perché molti italiani sembrano invece avere fiducia più in certi falsi profeti, se non in fake news o bufale circolanti in rete e spesso su tg e quotidiani, piuttosto che negli scienziati, medici in primis. “C’è tendenza in gran parte delle persone – ha spiegato – ad avere un pensiero magico”.

domenica, giugno 11, 2017

World Oceans Day: gli Oceani sono il nostro futuro

Di Paolo Centofanti, direttore Fede e Ragione

Celebrazioni in tutto il mondo, giovedì 8 giugno 2017, per il World Oceans Day. Riconosciuta in forma ufficiale dall’ONU nel 2008, la Giornata Mondiale degli Oceani ha avuto origine da una proposta dell’Istituto Oceanografico del Canada – OIC, e del Centro Internazionale per lo Sviluppo degli Oceani – ICOD.

sabato, giugno 10, 2017

Ricordando Adam West, il primo Batman

Di Paolo Centofanti, direttore Fede Ragione

Sabato 9 giugno ci ha purtroppo salutato un attore icona con cui molti di noi sono cresciuti e hanno fantasticato di immedesimarsi con il personaggio dei fumetti dell'Uomo Pipistrello, creato da Bill Finger e Bob Kane per DC Comics. William West Anderson era nato a Walla Walla, nello Stato di Washington, il 19 settembre del 1928. È morto quasi a 90 anni, a causa di una leucemia.

Aveva portato il personaggio di Batman sugli schermi televisivi dal 1966 al 1968, interpretandolo in 120 episodi e tre differenti stagioni. Sempre nel 1966 dalla serie tv era stato tratto anche un lungometraggio cinematografico, dal titolo Batman: The Movie. West ha poi continuato la propria carriera tra film e serie cinematografiche, venendo spesso omaggiato, ad esempio in diversi episodi del cartoon i Simpson o nella serie a fumetti The MisAdventures of Adam West, pubblicata da Bluewater Comics, per il proprio ruolo in Batman

venerdì, giugno 09, 2017

Scienza: difendere gli oceani per difendere il nostro futuro

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Giovedì 8 giugno 2017 è stata celebrata, con eventi in tutto il mondo la World Oceans Day. Il motto scelto per questa edizione è Our oceans, our future – I nostri oceani, il nostro futuro . Questo evento internazionale, che vuole sensibilizzare cittadini, decisori istituzionali, studiosi, imprenditori, verso la tutela dei nostri oceani, e la loro importanza per le nostre vite e il nostro benessere e per l’ecosistema del pianeta Terra, è stato ufficialmente riconosciuto dall’Organizzazione delle Nazioni Unite nel 2008.

martedì, giugno 06, 2017

Firenze: Scienzestate

Torna in Toscana, da lunedì 5 a venerdì 9 giugno 2017 una nuova edizione, la quattordicesima, della rassegna divulgativa di eventi sulla scienza e la ricerca universitaria. Curata da OpenLab, il servizio di educazione e divulgazione dell’Università degli studi di Firenze, Scienzestate si svolge tra la sede centrale dell’ateneo e il Campus Scientifico e Tecnologico di Sesto Fiorentino.

lunedì, giugno 05, 2017

I nuovi eroi della scienza

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Nove storie di scienza in questo libro di Ludovica Carlesi Manusardi pubblicato da Bietti editore. Eroi della scienza. Esploratori dell’ignoto, Isbn 8882483835, ci racconta  il mondo della ricerca italiana, con i casi di maggior attualità e le vicende di alcuni dei suoi protagonisti: dall’astronauta Paolo Nespoli, all’ingegner Chiara Montanari, al fisico Lucia Votano.

domenica, giugno 04, 2017

Juno ci mostra Giove, un pianeta più esotico del previsto

Le riviste scientifiche Science e Geophysical Research Letters hanno pubblicato tre studi con immagini realizzate dalla sonda spaziale. Fotografie che svelano un volto inaspettato e sorprendente del pianeta più grande del nostro sistema solare: colossali cicloni e pennacchi di ammoniaca, sono solo una parte di ciò che è possibile vedere di Giove grazie alla missione spaziale Juno della Nasa.

sabato, giugno 03, 2017

ELT, cerimonia per il più grande telescopio ottico del mondo

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Si è svolto il 26 maggio scorso a Paranal, nel nord del Cile, l’evento ufficiale per la posa della prima pietra dell’Extremely Large Telescope, un progetto internazionale dell’ESO – Osservatorio Europeo Meridionale – European Southern Observatory. Alla cerimonia per la prima pietra, che ha così segnato l’inizio dei lavori per la realizzazione dell’ELT, era presente Michelle Bachelet Jeria, presidente della nazione sudamericana.


venerdì, giugno 02, 2017

In memoria di Bruno Andreozzi

Di Paolo Centofanti, direttore SRM

Domenica 28 maggio 2017, all’età di 88 anni, è purtroppo venuto a mancare l’Avvocato Bruno Andreozzi, noto penalista romano. I funerali si sono svolti nel pomeriggio di lunedì 29 maggio al Tempietto Egizio al Verano. Lo vogliamo ricordare con il suo libro autobiografico Memorie disorganiche e inesatte di un ultraottantenne disordinato, pubblicato nel 2016 da Herald Editore, nella collana Per non dimenticare.